November 11, 2010 / 2:06 PM / 7 years ago

PUNTO 2-Generali, miglior trim3 da crisi, vede 2010 in progresso

3 IN. DI LETTURA

(aggiunge dettagli da conference call, commenti analisti)

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Generali (GASI.MI) mette a segno il miglior terzo trimestre dall'inizio della crisi finanziaria con un utile netto di 440 milioni, in crescita del 12,7%, che porta il dato cumulato dei nove mesi a 1,313 miliardi (+46,8%).

L'utile netto del terzo trimestre è in linea con quanto elaborato in un sondaggio Reuters con 13 analisti.

Per l'intero anno è confermato il target sull'utile operativo nel range tra 3,6 e 4,2 miliardi. Il dato - che nei nove mesi è già a quota 3,2 miliardi (+11,4%) - sarà "più vicino" alla parte alta, ha spiegato in conference call il Cfo Raffaele Agrusti.

Si prevede inoltre "una crescita dei margini operativi del gruppo e del risultato netto rispetto ai livelli del 2009", dice una nota. "Tenuto conto dell'attuale scenario finanziario, nel settore vita si prevede una raccolta in crescita, sebbene con ritmi inferiori a quelli registrati nei primi mesi dell'anno", prosegue il comunicato.

Non cambierà la politica di dividendi, ha aggiunto Agrusti.

La raccolta premi evidenzia un rialzo del 5,8% a 53,8 miliardi grazie a un aumento dell'8% nel ramo vita a 37,3 miliardi e a un +1% dei danni a 16,6 miliardi.

Al 30 settembre scorso il 'combined ratio' risulta pari a 98,8% rispetto a 97,9% un anno prima.

Quanto al versante patrimoniale, il patrimonio netto mostra un miglioramento di 9,3% a 18,2 miliardi rispetto ai 16,7 miliardi al 31 dicembre 2009.

"L'indice di Solvency I migliora al 150% rispetto a 142% di fine 2009" dice la nota.

Grazie all'ottimo risultato della raccolta netta vita pari a 12,6 miliardi (+12,7%, 11 miliardi al 30 settembre 2009), le riserve tecniche nette vita, comprensive degli 'investments contracts', crescono del 6,8% a 306 miliardi (286 miliardi al 31/12/2009). Nel dettaglio, le riserve 'unit linked' salgono del 12% mentre quelle tradizionali del 5,9%".

Il titolo a Piazza Affari non ha reagito bene ai risultati del trimestre, perdendo il 2,58% a 15,49 euro contro uno stoxx del settore in Europa .SXIP che ha ceduto l'1,19%.

"I risultati sono sotto le attese, in particolare l'utile netto nel terzo trimestre", è stato il commento a caldo di un trader.

Secondo un report di una grande banca anglosassone i risultati sono "misti": i guadagni del ramo vita controbilanciano le perdite nel segmento non vita.

"Occorrerà un qualche miglioramento nel quarto trimestre nei termini di attività 'nat-cat' (legate alle catastrofi naturali) nel segmento non vita per raggiungere le nostre stime sull'intero anno", aggiunge una nota di un'altra banca estera.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below