Fonsai, rosso a 431,4 mln, non vede dividendi, studia aumento

mercoledì 10 novembre 2010 16:13
 

MILANO, 10 novembre (Reuters) - Fondiaria Sai FOSA.MI chiude i primi nove mesi del 2010 con una perdita consolidata di 431,4 milioni da un utile di 0,9 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso, influenzato dalle rettifiche di valore su strumenti finanziari disponibili per la vendita (soprattutto Generali e Unicredit) per 350 milioni di euro.

Lo dice una nota della compagnia aggiungendo che alla luce dei risultati del periodo "non è prevedibile la distribuzione di dividendi per l'esercizio 2010".

Per raggiungere gli obiettivi di rafforzamento patrimoniale, il Cda ha dato mandato all'Ad di studiare anche l'ipotesi di un eventuale aumento di capitale, oltre alle altre opzioni allo studio relative alla cessione di asset non strategici e alla riduzione del perimtero.

A fine settembre il margine di solvibilità del gruppo è al 109%.

"Per fine esercizio 2010, tenuto conto dell'evoluzione della gestione ordinaria, si stima un'ulteriore riduzione dell'eccedenza, con un rapporto di copertura comunque superiore al 100%", dice la nota.

Il combined ratio operativo è al 102,2% da 105,4% al 31 dicembre 2009 (100,2% al 30 settembre 2009).