UniCredit, utile netto trim3 a 334 milioni, sotto attese

mercoledì 10 novembre 2010 07:46
 

MILANO, 10 novembre (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 334 milioni di euro, sotto le attese di 379 milioni elaborate da Thomson Reuters I/B/E/S con 16 analisti.

Il sito web della banca indicava un consensus - elaborato con 22 broker - di 391 milioni.

Nel terzo trimestre del 2009 l'utile netto era stato di 394 milioni di euro.

Nel periodo il totale dei ricavi, dato dal margine di intermediazione, è stato pari a 6,494 miliardi in linea con il secondo trimestre con interessi netti che si attestato a 3,919 miliardi in lieve calo dai 3,977 miliardi dei tre mesi precedenti.

Flessione per le commissioni nette - poco sopra i 2 miliardi contro i 2,2 miliardi del secondo trimestre, mentre il risultato del trading è positivo per 381 milioni (da +58 milioni dei tre mesi precedenti).

A fronte di una leggera contrazione dei costi operativi - in calo dello 0,7% a 3,911 miliardi - il risultato di gestione si è attestato a 2,583 miliardi (+1,1%) per un cost/income che scende al 60,2% dal 60,7% del trimestre precedente.

Nel periodo sono stati effettuate rettifiche nette su crediti e accantonamenti per 1,634 miliardi (in calo dagli 1,7 miliardi del secondo trimestre) con un costo del rischio che scende a 117 punti base.

Sul fronte patrimoniale il Core Tier 1 è all'8,61%, il Tier 1 al 9,67%.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale della società cliccando [ID:nBIA10706]