Creval, utile netto 9 mesi -24%, vede miglioramento in trim4

martedì 9 novembre 2010 16:47
 

MILANO, 9 novembre (Reuters) - Credito Valtellinese (PCVI.MI: Quotazione) chiude i primi nove mesi del 2010 con un utile netto di 43,2 milioni di euro in calo del 24% rispetto a un anno prima e vede per l'ultimo trimestre dell'anno un "andamento gestionale" in miglioramento.

I proventi operativi crescono del 2,8% a 618 milioni, risultato di una flessione del 5,9% del margine di interesse a 355,8 milioni, più che controbilanciato da un rialzo del 26% delle commissioni nette a 212 milioni, dice una nota.

Il risultato netto della gestione operativa arretra del 2% a 202,1 milioni di euro.

Sul fronte della qualità del credito le rettifiche di valore nel periodo salgono a 100 milioni (+4,1%) con un costo del credito che scende a 60 punti base da 76 pb dell'esercizio 2009.

"Pur mostrando segnali di rafforzamento, la ripresa mondiale resta fragile e diseguale nel panorama globale e all'interno dell'Europa", dice la banca nel comunicato.

"In tale contesto il Cda - alla luce dei risultati del terzo trimestre - ritiene prefigurabile un andamento gestionale in miglioramento nell'ultimo periodo del 2010", conclude.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale della società cliccando [ID:nBIA09505]