PUNTO 1- Chrysler rivede target al rialzo, Ebitda 2010 a 3,3 mld

lunedì 8 novembre 2010 16:03
 

DETROIT, 8 novembre (Reuters) - Chrysler Group, partecipata Fiat FIA.MI, ha chiuso il terzo trimestre in crescita e, come atteso, ha rivisto al rialzo le previsioni 2010, grazie a un andamento migliore di quanto era stato previsto un anno fa.

Il risultato netto è negativo per 84 milioni da 172 milioni del secondo trimestre.

Il risultato operativo, esclusi i costi da interessi per 308 milioni e altre spese, è pari a 239 milioni; il fatturato dei tre mesi è pari a 11,02 miliardi.

"Un anno fa, Chrysler Group ha fissato dei target chiari e, dopo tre trimestri consecutivi di risultati migliori delle previsioni, non solo rispettiamo i nostri impegni, ma facciamo meglio rispetto ai nostri obiettivi finanziari", dice l'AD Chrysler Sergio Marchionne nella nota.

Chrysler punta a un utile operativo di 700 milioni per il 2010, dal precedente target di 200 milioni, a un free cash flow di 500 milioni da un saldo negativo per un miliardo.

Le attese sul fatturato, a 42 miliardi, sono circa a metà del range, tra 40 e 45 miliardi.

L'Ebitda dell'anno è previsto a 3,3 miliardi, da 2,5-2,7 miliardi.

Chrysler lancerà 16 nuovi modelli, compresa la nuova Jeep Grand Cherokee and the Fiat 500 nel 2011.

La società auspica di realizzare il collocamento di azioni Chrysler nella seconda metà del 2011.