CONTI TRIM3 - Intesa SP, netto visto a 543 mln, margini piatti

lunedì 8 novembre 2010 12:08
 

MILANO, 8 novembre (Reuters) - Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) dovrebbe aver chiuso il terzo trimestre del 2010 con un utile netto di 543,38 milioni di euro in calo rispetto ai 674 milioni di un anno prima.

E' la media risultante dalle stime di otto analisti raccolte da Thomson Reuters I/B/E/S.

Il dato è in lieve progresso rispetto al secondo trimestre, quando l'utile netto, 'depurato' dalla plusvalenza di 648 milioni derivante dalla cessione delle securities services, era stato pari a 501 milioni.

Sul fronte operativo il margine di interesse è visto piatto rispetto al secondo trimestre in quanto "il miglioramento dei tassi Euribor non dovrebbe essere stato ancora catturato per i bassi volumi degli impieghi", spiega Carlo Tommaselli di SocGen in un report del 2 novembre.

"Ci aspettiamo - aggiunge l'analista - un aggiornamento su Basilea 3 e sulle misure di capital management, come ad esempio la quotazione di Banca Fideuram, altre dismissioni e la potenziale espansione in Polonia con l'acquisto di Polbank".

La scorsa settimana una fonte finanziaria, a conferma di indiscrezioni di stampa, aveva dichiarato che Intesa sta esaminando il dossier Polbank ma che non c'era nulla di formale al momento.

Intesa annuncerà i conti del terzo trimestre domani e a seguire è prevista una conference call con l'AD Corrado Passera.

Di seguito una tabella riassuntiva delle stime:

PROVENTI OP UTILE NETTO   Continua...