Wind, ebitda 9 mesi sale 2,4% oltre 1,6 mld, netto in calo

venerdì 5 novembre 2010 13:11
 

MILANO, 5 novembre (Reuters) - Nei primi nove mesi del 2010 i ricavi totali del gruppo Wind Telecomunicazioni salgono del 2,9% a 4,355 miliardi di euro, mentre l'utile netto a 102 milioni si confronta con 281 dei nove mesi 2009, quando non pesavano interessi passivi legati al bond luglio 2009.

Lo si legge in una nota della società.

In rialzo del 2,4% l'ebitda che si attesta a 1,636 miliardi, mentre l'ebit è di 895 milioni contro 816 precedenti.

Leggero ribasso per il debito finanziario netto a 8,275 miliardi da 8,541 al 31 dicembre 2009, mentre il rapporto debito finanziario netto/ebitda cala a 3,8 volte da 4,1. Quanto alla domanda, i clienti di telefonia mobile salgono del 9,6% a 19,6 milioni, queli del fisso voce sono 2,91 milioni (+5%) mentre la voce diretta sale del 10,9% a 2,14 utenti. Crescita maggiore per la banda larga, più 15,9% a 1,8 milioni.

Wind fa capo a Weather Investments che ha recentemente siglato un accordo che prevede la cessione dei suoi principali asset, tra cui la stessa Wind, alla russa Vimpelcom VPN.M.