Fiat, immatricolazioni ottobre in linea, niente di anomalo - Ad

giovedì 4 novembre 2010 16:55
 

ROMA, 4 novembre (Reuters) - Il dato delle immatricolazioni in Italia ad ottobre che ha visto un calo del 28,82% (e del 40% per quanto riguarda il gruppo Fiat FIA.MI), rientra nel quadro di un 2010 in linea con le previsioni delle casa torinese e non segnala nulla di anomalo.

Lo ha detto l'amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne, a margine di un incontro con il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani.

"Il mercato durante il 2010 e in parte per il 2011 è totalmente in linea con le nostre previsioni, non c'è nulla di anomalo. Dipende dagli incentivi che erano calibrati per i nostri segmenti in cui siamo più forti: Gpl e metano", ha risposto Marchionne alla domanda sulle immatricolazioni ad ottobre.