November 4, 2010 / 2:38 PM / 7 years ago

PUNTO 3 - Telecom Italia, Ebitda 9 mesi a 8,5 mld, mobile -10,4%

4 IN. DI LETTURA

(aggiunge dichiarazioni Bernabè)

MILANO, 4 novembre (Reuters) - Telecom Italia (TLIT.MI) chiude i nove mesi in linea con le attese degli analisti, ma fa peggio delle aspettative per quanto riguarda i ricavi del mobile, che segnano un calo di oltre il 10%.

Il titolo perde terreno in borsa. Intorno alle 16 segna un ribasso del 3,9% a 1,0590 euro.

Nel trimestre il gruppo ha realizzato ricavi a 6.674 milioni Ebitda a 2.742 milioni e utile netto a 662 milioni.

Nei 9 mesi ricavi a 19,899 miliardi, in calo dello 0,5% sullo stesso periodo del 2009, -4,9% in termini organici. Ebitda a 8.475 milioni, -0,6% sul 2009, al netto di accantonamenti per 240 milioni per interventi sul personale.

Il debito netto di attesta a 32,895 miliardi da 33,949 miliardi di fine 2009.

L'AD Franco BernabÈ ha detto nella conference call che non cambia la politica dei dividendi in "cauta crescita".

L'andamento della telefonia mobile è sotto i riflettori degli analisti e le attese erano per un andamento stabile sui livelli dei mesi precedenti, intorno al 7%, in attesa di un recupero nell'ultimo trimestre.

"Il mobile è deludente, peggio di quanto si attendeva", dice un analista. "Le cifre dei saldi di bilancio sono esattamente quelle che sono circolate negli ultimi giorni. Il dato del mobile non fa ben sperare per gli sviluppi futuri".

I ricavi del mobile dei primi 9 mesi sono pari a 5,822 miliardi in calo del 10,4% su anno. Quelli da servizi segnano -8,2%, quelli da prodotti il 49,9% in meno.

La nota aggiunge che il numero delle linee mobili migliora rispetto alla fine del secondo trimestre di 88.000 unità a 30,6 milioni e il churn rate (rapporto tra cancellazioni e consistenza media dei clienti) "in netta riduzione".

Su Mobile Ritardi Per Inversione Trend

Per il recupero del mobile domestico sarà necessario più tempo di quello previsto, ma il gruppo è fiducioso di essere sulla strada giusta per risolvere i problemi.

"I tempi per invertire il trend nella divisione mobile saranno superiori alle previsioni", ha detto l'AD Franco Bernabè rispondendo a un analista che chiedeva se saranno rispettate le previsioni per un andamento stabile nel quarto trimestre.

"La situazione è più complicata di quella che pensavamo, ma siamo convinti di essere sulla strada giusta", ha aggiunto.

Secondo Bernabè, raggiungere i target del piano 2010-12 sul mobile "sarà più complicato di quello che si pensava".

Il responsabile domestic market operations, Marco Patuano, ha detto che prevede un miglioramento nel 2011, perchè buona parte delle offerte scadranno a fine 2010.

Previsioni 2010

Sul 2010 il gruppo conferma gli obiettivi per un Ebitda organico "sostanzialmente stabile" rispetto all'anno precedente; investimenti industriali pari a circa 4,3 miliardi di euro; indebitamento finanziario netto rettificato intorno a 32 miliardi di euro a fine 2010.

Bernabè ha ribadito di essere fiducioso sulla possibilità di raggiungere i target del piano 2010-12.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below