Procter&Gamble, eps trim1 1,02 dlr sopra attese società,analisti

mercoledì 27 ottobre 2010 13:22
 

27 ottobre (Reuters) - Procter&Gamble (PG.N: Quotazione), conglomerata statunitense, ha chiuso il trimestre con un utile per azione da attività ordinarie al di sopra delle proprie attese e di quelle degli analisti, ovvero a 1,02 dollari, contro le attese Ibes di 1,00 dollaro.

Le vendite nette nel periodo luglio-settembre sono salite del 2% a 20,1 miliardi di dollari ma sotto le attese di 20,24 miliardi.

La società prevede che nel trimestre ottobre-dicembre l'utile netto salirà del 2-4%, stesso incremento previsto anche per le vendite nette, le vendite organiche dovrebbero salire del 3-5%. Le vendite organiche per l'intero anno fiscale dovrebbero aumentare del 4-6%, con un utile per azione compreso in una forbice di 3,91-4,01 dollari. Nel 2011 i ricavi saliranno tra il 3 e il 5%.

Procter&Gamble ha sottolineato come lo sfavorevole tasso di cambio dovrebbe ridurre l'incremento delle vendite nette di circa il 2% nel secondo trimestre e nell'intero anno fiscale. Dall'attività di acquisizioni e disinvestimenti dovrebbero invece avere un impatto tra il nullo e un +1% alle vendite nette nel secondo trimestre.

Nel secondo trimestre l'utile per azione è visto tra 1,05 e 1,11 dollari per azione, rispetto alle attese Ibes di 1,11 dollari.