Ericsson, utile oltre attese,penuria componenti colpisce vendite

venerdì 22 ottobre 2010 09:06
 

STOCCOLMA, 22 ottobre (Reuters) - Ericsson (ERICb.ST: Quotazione), numero uno mondiale delle infrastrutture di rete, ha registrato un utile "core" superiore alle previsioni nel terzo trimestre, spinto da margini più alti, nonostante le vendite continuino ad essere penalizzate dalla penuria di componenti.

Il titolo ha aperto le contrattazioni alla borsa di Stoccolma in forte rialzo e, nelle prime battute, balza del 5,8% a 76 corone circa.

Il mercato delle infrastrutture tlc è rimasto stagnante dopo la recessione globale perchè gli operatori si sono concentrati soprattutto sul controllo dei costi. L'aumento del traffico di dati dovuto a smartphone come l'iPhone di Apple deve ancora intasare le reti e accendere la domanda per nuova capacità.

Problemi ulteriori di Ericsson sono il rafforzamento della corona svedese e la penuria di componenti, che ha sottratto 2-3 miliardi di corone di vendite nel terzo trimestre.

L'utile operativo escluse le joint venture è stato di 6,2 miliardi di corone svedesi, superiore alla stima media di 5,5 miliardi di un sondaggio Reuters e dei 5,5 miliardi dell'anno scorso. Anche il gross margin ha battuto le attese.

Le vendite di Ericsson, che ospita sulle proprie reti circa il 40% delle chiamate mobili mondiali, sono ammontate a 47,5 miliardi di corone contro una previsione per 48,5 miliardi. Le vendite della divisione chiave delle reti sono state in linea con le stime per 26,1 miliardi.