September 30, 2010 / 1:02 PM / 7 years ago

PUNTO 1 - Fiat Industrial aperta a qualunque alleanza strategica

4 IN. DI LETTURA

(unisce take, inserisce contesto)

PARIGI, 30 settembre (reuters) - Fiat Industrial FIA.MI, la parte del gruppo torinese che unisce Iveco, Cnh CNH.N e un'area di Fiat Powertrain, è aperta a qualunque ipotesi di alleanza strategica che possa rafforzare il business.

E il marchio Alfa Romeo non si vende, nonostante il corteggiamento di Vollkswagen (VOWG.F).

Lo ha detto l'AD Fiat, Sergio Marchionne, a margine del salone dell'auto di Parigi, aggiungendo che le vendite di settembre non sono andate molto bene, ma ribadendo che Fiat ritiene molto probabile una revisione al rialzo dei target 2010 e quindi di chiudere con utile netto contro previsioni di break-even. Buono l'andamento del terzo trimestre.

Fiat inoltre non ha intenzione di cedere la quota in Rcs (RCSM.MI). "Fino a quando gestiamo una realtà così complessa, come quella che gestiamo in Italia, la partecipazione in Rcs è essenziale", ha detto l'AD.

"Nel nostro radar un'operazione di quel tipo non c'è", ha detto poi Marchionne in merito all'ipotesi di cessione di Alfa Romeo. "Non abbiamo intenzione di vendere".

Ancora ieri Volkswagen aveva ribadito il suo interesse.

Su Fiat Industrial, "siamo aperti a qualunque alleanza strategica che rafforzi il business", ha detto Marchionne, rispondendo a una domanda sull'ipotesi di fusione.

Le immatricolazioni di auto per Fiat nel mese di settembre "non sono andate molto bene. Non molto bene in Italia ed Europa, bene in America Latina", ha spiegato.

Fabbrica Italia, Serve Decisione Entro L'anno

Su Fabbrica Italia, il piano di investimenti subordinato ad accordi con il sindacato, bisogna decidere entro l'anno, altrimenti il gruppo sarà costretto a guardare ad alternative.

"Se ci giochiamo un anno avremo un impatto disastroso sul piano di sviluppo del prodotto e saremo costretti a guardare ad alternative", ha detto l'AD. "Dobbiamo decidere entro l'anno".

Trimestre Positivo, Ribadisce Revisione Target

L'AD di Fiat ha detto che il terzo trimestre è andato bene e ribadisce che considera probabile una revisione al rialzo degli obiettivi 2010 e quindi il raggiungimento dell'utile netto.

I target 2010 indicano ricavi a oltre 50 miliardi, utile della gestione ordinaria a 1,1-1,2 miliardi, risultato netto vicino al break-even.

Il gruppo ha reso noto in diverse occasioni, a partire dalla nota sui dati del semestre diffusa a luglio, che ritiene "molto probabile" una revisione al rialzo degli obiettivi per l'anno.

Fiat Si Rafforza Dopo Marchionne

Il titolo Fiat in buon rialzo fin dalle prime battute si è rafforzato dopo le dichiarazioni su Fiat Industrial.

"Le fusioni che potrebbero arrivare nel settore auto alimentano l'interesse sul comparto", commenta un trader.

Un altro operatore afferma che la valutazione sui titoli, in questa ipotesi, avvrebbe spazi di rialzi significativo rispetto ai prezzi attuali.

L'azione, a 11,16 euro prima delle dichiarazioni, ha toccato un massimo a 11,31 euro, prima di perdere terreno.

Intorno alle 15,00 il titolo è tornata a salire e segna nuovi massimi a 11,34 in rialzo di oltre il 3%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below