Danieli, netto 2009/10 +49%, ricavi -20%, dividendo sale a 0,33

lunedì 27 settembre 2010 16:33
 

MILANO, 27 settembre (Reuters) - Danieli & Co. - Officine Meccaniche (DANI.MI: Quotazione) ha chiuso l'anno al 30 giugno con un risultato netto balzato del 49% a 201 milioni di euro da 135,1, a fronte però di una flessione dei ricavi del 20% a 2,6 miliardi da 3,2.

La società specializzata nel settore acciaio, presentando i risultati approvati dal Cda evidenzia come la crisi si stia "gradualmente riassorbendo ma con una velocità molto inferiore rispetto a quella con cui si era inizialmente manifestata".

Il Cda proporrà inoltre all'assemblea degli azionisti del 28 ottobre prossimo la distribuzione di un dividendo pari a 0,330 euro per azioni ordinarie e 0,3507 per le risparmio per un totale di 26,2 milioni. Lo scorso 9 novembre la società aveva pagato sull'esercizio precedente 0,225 euro per le azioni ordinarie e 0,2457 per le risparmio.

L'Ebitda è sceso del 9% a 287,1 milioni da 316,8 mentre l'Ebit è salito del 73% a 224,1 milioni da 129,8 milioni.

La performance particolarmente brillante dell'utile netto è dovuta al rilascio di accantonamenti per contenziosi ora chiusi in combinazione con la gestione dei costi, spiega la nota.

In rialzo anche il portafoglio ordini che passa a 3,682 miliardi dai 3,232 del 30 giugno 2009.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [ID:nBIA27165].