ASSET ALLOCATION ITALIA- Sondaggio Reuters Lipper settembre 2010

giovedì 30 settembre 2010 15:25
 

* Azionario sale in media al 48,75% dal 47,63%

* Continuano a piacere corporate bond, emergenti

* Forte overweight risorse e industria di base

MILANO, 30 settembre (Reuters) - Cresce lentamente la propensione al rischio dei gestori di fondi italiani, mentre rientra nei ranghi l'apprensione per la situazione del debito nella zona euro.

E' quanto emerge dal sondaggio mensile che Reuters-Lipper conduce fra otto primari gestori attivi in Italia.

Sale la quota del portafoglio destinato all'azionario, che in media arriva al 48,75% dal 47,63% del precedente sondaggio a luglio. Limata la fetta riservata all'obbligazionario, che scende al 43,25% dal 44,25% della precedente rilevazione. Quasi invariata la percentuale di cash (7% da 7,13%) e immutata quella dei prodotti alternativi (1%).

All'interno del portafoglio azionario, cresce significativamente la quota riservata alla zona euro, che arriva al 18,13% dal 15,50% di luglio, mentre scende il Nord America (16,06% da 18,06%).

Ma, guardando in un'ottica trimestrale, il 37,5% dei gestori intende incrementare la quota azionaria riservata al Nord America. Segno che il fascino di Wall Street rimane immutato. Allo stesso modo, non tramonta l'attrazione per i mercati emergenti.   Continua...