UniCredit vede accantonamenti 18 mesi tra 6-9 mld - Equita

lunedì 20 settembre 2010 11:10
 

MILANO, 20 settembre (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) si attende accantonamenti nei prossimi 18 mesi tra i 6 e i 9 miliardi di euro e vede un miglioramento dell'asset quality nel secondo semestre dell'anno.

E' quanto scrive Equita in un report - reso disponibile a Reuters da fonti di mercato - riferendo di un meeting a Londra con il chief risk officer della banca.

"Confermato un outlook poco brillante per la divisione corporate italiana per la forte esposizione" alle pmi, mentre la situazione in Kazakistan "sta lentamente normalizzandosi e questo dovrebbe ridurre sensibilmente gli accantonamenti nei prossimi trimestri", prosegue il report.

"La divisione corporate in Polonia continua a generare pochi accantonamenti. Lo stesso vale per la Germania dove le aziende stanno beneficiando della ripresa", si legge ancora nel report.