Olidata, revisore non si pronuncia su bilancio semestrale

lunedì 6 settembre 2010 19:10
 

MILANO, 6 settembre (Reuters) - La società di revisione contabile Baker Tilly Consulaudit ha dichiarato di non essere in grado di esprimersi sulla conformità del bilancio semestrale di Olidata (OLI.MI: Quotazione) al principio contabile (Ias 34) per l'informativa finanziaria infrannuale.

Baker Tilly, si legge nella relazione pubblicata sul sito del produttore di computer, scrive che Olidata "si trova in una situazione di squilibrio patrimoniale, economico e finanziario", aggiungendo che "gli amministratori hanno redatto il bilancio d'esercizio nella prospettiva della continuazione dell'attività aziendale, sulla base del presupposto che si realizzi il piano industriale 2010-2012, che venga ristrutturato l'indebitamento finanziario e che venga sottoscritto un aumento di capitale da parte dei soci".

Baker Tilly evidenzia che il piano industriale "ha subìto una drastica revisione nei primi mesi dell'esercizio 2010" e sostiene che "i molteplici fattori che condizionano la realizzazione del piano industriale 2010-2012, legati principalmente all'aleatorietà dell'aggiudicazione delle gare pubbliche" (in partnership con Acer, socio di maggioranza relativa), "alla ristrutturazione dell'indebitamento finanziario e all'eventuale ricapitalizzazione della società, rappresentano dei significativi elementi d'incertezza, il cui esito, allo stato attuale, non è ragionevolmente prevedibile".

Di conseguenza, il revisore ritiene che, allo stato, non si possa garantire l'appropriatezza del presupposto della continuità aziendale.