Bhp, ampi utili, no ad acquisto Potash a ogni costo

mercoledì 25 agosto 2010 12:09
 

MELBOURNE/LONDRA, 25 agosto (Reuters) - Bhp Billiton (BHP.AX: Quotazione), il più grande gruppo minerario al mondo, ha lanciato un avvertimento a Potash Corp (POT.TO: Quotazione), obiettivo della sua Opa ostile, e ai potenziali ulteriori offerenti, mostrando il miglior utile del semestre negli ultimi due anni e un bilancio pesante.

Ma Bhp (BLT.L: Quotazione), insistendo con un'offerta da 39 miliardi di dollari per l'Opa contro il leader dei fertilizzanti Potash, ha deluso le aspettative che la sua abbondante liquidità significhi un aumento consistente dell'offerta di acquisto.

"Sarò disciplinato su quest'offerta così come lo sono stato su ogni altro tentativo", ha detto in una conference call con i giornalisti l'AD Marius Kloppers.

"La società è degli azionisti e il mio lavoro consiste nel creare più valore per loro, non fare qualsiasi cosa ad ogni costo", ha aggiunto.

I risultati hanno confermato che Bhp ha la posizione finanziaria per alzare la sua offerta su Potash dagli attuali 130 dollari per azione, con un cash flow annuale netto di 17,9 miliardi di dollari.

Il debito netto del gruppo, che ha già allineato 45 miliardi di dollari di prestiti per il deal Potash, è calato a 3,3 miliardi, con una percentuale di indebitamento netto calata a un mero 6%.

"Bhp potrebbe probabilmente alzare l'offerta a 177 dollari per azione", ha detto Ric Ronge, portfolio manager a Pengana Capital in Australia.

"In assenza di altri offerenti, Bhp sta facendo la cosa giusta, nel senso che sta offrendo un prezzo e aspettando una risposta", ha aggiunto.

Gli investitori di Potash, consultati da Reuters in un sondaggio, hanno detto che sarebbero disposti ad accettare un offerta intorno ai 162 dollari per azione, mentre molti analisti pensano che un'offerta intorno a 157 dollari chiuderebbe il deal.   Continua...