Usa, richieste nuovi sussidi disoccupazione ai massimi da 9 mesi

giovedì 19 agosto 2010 15:14
 

(versione in italiano con maggiori dettagli)

WASHINGTON, 19 agosto (Reuters) - La scorsa settimana le nuove richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti sono inaspettatamente salite ai massimi degli ultimi nove mesi, dando un ulteriore segnale della fragilità della ripresa economica statunitense.

Secondo i dati del dipartimento del lavoro, le richieste di nuovi sussidi di disoccupazione sono aumentate di 12.000 unità per toccare quota 500.000 su base destagionalizzata nella settimana terminata il 14 agosto, il livello più alto da metà novembre.

Gli analisti interpellati da Reuters avevano previsto un calo delle richieste dei sussidi a 476.000 unità dalle 484.000 della scorsa settimana, cifra che è stata rivista al rialzo oggi, arrivando a quota 488.000.

Un funzionario del Dipartimento del lavoro americano ha detto di non trovare niente di insolito nel livello dei dati, che comprendono la settimana inserita nell'atteso report del governo sull'occupazione ad agosto, che verrà reso noto all'inizio del prossimo mese.

La media delle nuove richieste di sussidi nelle ultime quattro settimane, considerata un indicatore migliore dell'andamento del mercato del lavoro perchè appiana la volatilità da settimana a settimana, è aumentata di 8.000 unità a quota 482.500, il livello più alto dai primi di dicembre.

Il numero delle persone che stanno ricevendo l'assegno di disoccupazione dopo una prima settimana di sussidio è sceso di 13.000 unità a 4,48 milioni nella settimana terminata il 7 agosto. Gli analisti interpellati da Reuters avevano previsto che i cosiddetti sussidi per disoccupazione prolungata sarebbero arrivati a quota 4,5 milioni da 4,45 milioni riportati in precedenza.