12 agosto 2010 / 15:52 / tra 7 anni

PUNTO 1 - GM, utile trim2 a massimi da 2004, domani filing Ipo

(unisce storie, aggiunge dettagli, dati, contesto)

DETROIT, 12 agosto (Reuters) - General Motors Co [GM.UL] ha diffuso i dati del secondo trimestre che evidenziano il maggiore utile netto dal 2004, il giorno prima della presentazione della domanda per l‘Ipo che aprirà le porte a una riduzione della partecipazione in mano al governo Usa.

L‘AD, Ed Whitacre, ha annunciato che si dimetterà dalla sua carica con efficacia dal primo settembre e che sarà sostituito da Dan Akerson, che ora fa parte del cda.

Il gruppo ha realizzato un utile netto di 1,3 miliardi di dollari da 865 milioni del trimestre precedente.

Il fatturato è salito a 33,2 da 31,5 miliardi, grazie ai risultati positivi in Nord America.

L‘utile per azione si attesta a 2,55 dollari, l‘Ebit a 2 miliardi, il free cash flow a 2,8 miliardi, il cash flow delle attività operative a 3,9 miliardi. GM Nord America ha realizzato un Ebit di 1,6 miliardi.

Il gruppo ha chiuso il trimestre con liquidità e attività commerciabili a 32,5 miliardi. Nel trimestre la vendita di veicoli nel mondo si attesta nel a 2,153 milioni di unità.

I risultati riflettono un aumento del 47% della produzione globale dai livelli di un anno prima quando GM operava con la protezione della legge sulla bancarotta e ha beneficiato di un finanziamento pubblico di 50 miliardi di dollari.

Secondo gli analisti, i dati mostrano che la società può essere redditizia anche in un mercato debole, come quello attuale. Negli Stati Uniti le vendite di auto viaggiano su un trend di circa 11 milioni l‘anno.

Il gruppo Usa sta ancora combattendo per riportare all‘utile Opel, che ha realizzato una perdita operativa di 160 milioni. Il gruppo prevede che Opel porti a oneri di ristrutturazione di 200 e 300 milioni nel terzo e quarto trimestre.

ATTESA PER IPO

L‘Ipo, per la quale non sono state fornite informazioni sui tempi, permetterà all‘amministrazione Obama di evidenziare che il criticato intervento a favore dell‘industria dell‘auto è stato un successo sotto il profilo finanziario.

L‘operazione, che potrebbe essere la maggior Ipo Usa dall‘offerta Visa (V.N) da 19,7 miliardi nel marzo 2008, dovrebbe essere realizzata prima della festa del Ringraziamento, secondo una fonte vicina alla vicenda.

Il capo della task force dell‘Auto della Casa Bianca, Ron Bloom, e i dirigenti della GM hanno parlato in passato di offerta prima della fine dell‘anno, ma hanno negato che l‘operazione sia legata alle elezioni di mid-term di novembre.

General Motors oggi si è assicurandosi una linea di credito da 5 miliardi di dollari, dicono due fonti vicine alla vicenda.

L‘ammontare offerto nella Ipo dovrebbe partire da circa 10 miliardi di dollari, che potrebbero salire, in relazione alla risposta del mercato, aggiungono le fonti. Si dovrebbe arrivare ad almeno un quarto del capitale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below