Ing, secondo trimestre sopra attese grazie a banca retail

mercoledì 11 agosto 2010 08:39
 

AMSTERDAM, 11 agosto (Reuters) - L'istituto bancario e assicurativo olandese Ing ING.AS ha battuto le attese sui risultati del secondo trimestre grazie al buon andamento delle sue attività bancarie retail che hanno più che compensato le pesanti perdite di quelle assicurative in Usa.

La compagnia ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di 1,09 miliardi di euro, in calo da 1,33 miliardi del primo trimestre, ma in rialzo rispetto ai 71 milioni dello stesso periodo del 2009.

In base a un sondaggio con gli analisti elaborato da Reuters le attese si attestavano in media su di un utile di 709 milioni di euro.

Il ramo bancario ha riportato un utile lordo ricorrente di 1,61 miliardi, ben sopra le previsioni, evidenziando lo stesso mix di fattori visto da molte altre banche europee nel trimestre, ovvero un ottimo andamento nel retail a fronte di un calo nell'investment banking.

Gli accantonamenti su crediti sono stati pari a 465 milioni in calo rispetto al trimestre precedente.

La nota negativa arriva dal braccio assicurativo americano che ha registrato 521 milioni di dollari di svalutazioni sulle commissioni di vendita sulla scorta dell'andamento negativo del mercato azionario nel corso del trimestre.

Ing è alle prese con l'operazione di separazione della propria divisione assicurativa per un'eventuale vendita come previsto dall'accordo con la Commissione Europea nell'ambito dell'operazione di salvataggio del 2008.

Per lo spinoff il gruppo ha stimato un costo di 110-150 milioni di euro, di cui 30 milioni sono stati inclusi nel bilancio del primo semestre.