Generali, non timidi su M&A ma serve tempo - Geronzi a stampa

venerdì 6 agosto 2010 18:52
 

MILANO, 6 agosto (Reuters) - Generali (GASI.MI: Quotazione) non si tirerà indietro sul fronte di eventuali aggregazioni ma ci vorrà tempo e ponderazione, e relativamente all'espansione sui mercati esteri guarda con interesse al Sud America. Lo afferma il presidente Cesare Geronzi secondo quanto riporta l'estratto di un'intervista al Piccolo di Trieste che sarà pubblicata domani, aggiungendo che l'ipotesi di una fusione con Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) resta "una balla".

"Non saremo timidi" dice Geronzi sull'eventualità di aggregazioni.

"La nostra storia lo dimostra. Ma ci vuole tempo, ponderazione, data la necessità di capitale", aggiunge il presidente in occasione dei primi cento giorni alla guida del Leone.

A proposito dell'espansione sui mercati esteri Geronzi dice "siamo ormai presenti ovunque, Cina e India comprese. Ma potrei dire che ci piacerebbe una forte espansione in Sud America, che è territorio di primario interesse".

Nell'intervista Geronzi loda competenza e serietà di Mediobanca ma dice che un incrocio della compagnia triestina con l'istituto azionista non avrebbe senso.

Il presidente riafferma inoltre il legame di Generali con Trieste dove, dice, sta cercando casa: non è affatto in questione il mantenimento della sede legale ad infinitum nel capoluogo friulano, sottolinea.