Juventus, 5,1 mln perdita 2009/10, anche nuovo anno visto rosso

venerdì 6 agosto 2010 17:23
 

TORINO, 6 agosto (Reuters) - Juventus Fc (JUVE.MI: Quotazione), societa' calcistica che fa capo a Exor (EXOR.MI: Quotazione) del gruppo Agnelli, registra nell'esercizio 2009-2010 chiuso il 30 giugno un risultato netto negativo di 5,1 milioni, dall'utile di 6,6 milioni dell'esercizio precedente.

I conti del solo quarto trimestre (aprile-giugno) si chiudono con una perdita di 19,9 milioni, contro il saldo negativo di 15,1 milioni dell'analogo periodo dell'esercizio precedente, dice una nota.

Nel complesso dell'esercizio 2009-2010, i ricavi sono sostanzialmente invariati a 240,2 milioni, con i costi operativi in aumento del 1,2% a 196,5 milioni.

Il risultato operativo resta positivo ma cala a 11,1 milioni, contro 13,9 milioni. Il patrimonio netto scende a 96,1 milioni (da 101,8 milioni).

La posizione finanziaria netta al 30 giugno è positiva per 6,4 milioni, in calo rispetto ai 25,6 milioni del giugno 2009.

Per l'esercizio 2010/2011, in assenza di eventi straordinari, "si prevede una perdita singificativa" per la mancata qualificazione alla Uefa Champions League e per la nuova normativa sulla vendita collettiva dei diritti televisivi, dice la nota.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato ingrale cliccando [ID:nBIA0621A]