Rbs, utile operativo trim2 a 869 mld sterline da 713 mld trim1

venerdì 6 agosto 2010 10:40
 

LONDRA, 6 agosto (Reuters) - Royal Bank of Scotland (RBS.L: Quotazione) ha chiuso il secondo trimestre con un utile operativo a 869 milioni di sterline (1 miliardo di euro circa) dai 713 del primo trimestre, per effetto di un calo delle svalutazioni.

La banca, controllata dallo stato all'83% dopo il salvataggio dell'ottobre 2008, ha detto che le prospettive nel medio termine sono positive e di essere sulla strada per centrare i propri obiettivi, tra i quali la vendita di asset non-core per miliardi di sterline.

"Rbs è sulla strada per centrare i nostri esigenti obiettivi di ricostruzione e ristrutturazione sel nostro piano di recupero", ha detto l'Ad Stephen Hester.

Le perdite per svalutazioni sono scese a 2,49 miliardi di sterline dai 2,68 miliardi del primo trimestre, riflesso del rafforzamento dell'economia globale.

Le attività core di Rbs, Retail e banca commerciale, hanno registrato un aumento dei ricavi, mentre la divisione di investment banking ha vissuto un trimestre meno roseo con un calo del 31% dei ricavi.

"La performance della divisione Global Banking Markets è stata un po' debole, ma di positivo c'è il retail banking che è andato bene", ha detto Hester.

L'Ad ha aggiunto che la banca vede una graduale ripresa dell'economia globale e di escludere un doppio minimo in quella britannica.

La banca di recente ha venduto oltre 300 sportelli in Spagna alla rivale Santander (SAN.MC: Quotazione) per 1,65 miliardi di sterline e si aspetta di confermare la vendita del circuito di pagamento WorldPay alle private equity Advent International e Bain Capital tra i 2 e i 2,5 miliardi. Hester ha detto che darà ulteriori notizie a proposito più in là in giornata.

Intorno alle 10,40 il titolo guadagna l'1,92% a 52,975 pence.