Gemina, sem1 aumento ricavi a 279,3 mln, Ebit +11,9%

giovedì 5 agosto 2010 16:24
 

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Gemina GEMI.MI ha chiuso il primo semestre 2010 con un aumento dei ricavi del 6,4% a 279,3 milioni di euro contro i 262,5 del primo semestre 2009.

Il settore delle infrastrutture aeroportuali garantisce 277,8 milioni di euro dei ricavi, mentre i restanti 1,5 milioni derivano dalla vendita di energia e altre attività.

L'Ebit è salito a 33,3 milioni di euro, l'11,9% dei ricavi rispetto al 2,1% di giugno 2009, mentre l'indebitamento finanziario netto è sceso da 1.425,1 a fine 2009 a 1.397,3 milioni di euro.

La società ha dato un impulso agli investimenti che passano da 23,6 a 65,4 milioni di euro, ma prevede una contrazione nel secondo semestre per la mancata anticipazione tariffaria di 3 euro e il perdurare dell'assenza di un quadro regolatorio e tariffario.

La società ha comunicato la firma del contratto di vendita di SITTI Spa al prezzo di 5 milioni di euro al fondo Imi Fondi Chiusi Sgr (ISP.MI: Quotazione). La conclusione dell'operazione, subordinata all'autorizzazione Antitrust, è prevista entro il corrente esercizio e il ricavato sarà utilizzato per rimborsare parzialmente il finanziamento a medio termine concesso da Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) e Unicredit (CRDI.MI: Quotazione). Il gruppo ha inoltre incassato l'anticipazione della quota del credito residuo per la vendita di Eliario Italia Spa al Gruppo Inaer pari a 4,8 milioni di euro.

Intorno alle 16,00 il titolo Gemina perde l'1,4% a 0,4945 euro.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [Id:nBIA05607].