Telecom Italia, sale utile sem1, ricavi -0,7%, accordo su Sofora

giovedì 5 agosto 2010 15:49
 

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione) chiude il primo semestre 2010 con un utile netto consolidato di 1.211 milioni di euro, in crescita del 26% rispetto al primo semestre 2009.

I ricavi, si legge in una nota, si attestano a 13.223 milioni, in calo dello 0,7%. La variazione in termini organici è pari a -5,1%.

L'Ebitda sale a 5.733 milioni (+3,4%), l'Ebitda organico è stabile a 5.749 milioni. L'Ebit è pari a 2.881 milioni (+7,3%).

L'indebitamento finanziario netto rettificato si attesta a 33.579 milioni (da 33.949 milioni di dicembre 2009) dopo il pagamento di dividendi per oltre 1 miliardo di euro.

Il consensus delle stime di 16 analisti indicava per il primo semestre fatturato a 13,231 miliardi di euro, Ebitda organico a 5,71 miliardi e Ebit organico a 2,847 miliardi.

L'utile netto dopo le quote di minoranza era atteso a 1,176 miliardi, il debito netto a 33,932 miliardi.

"Il miglioramento nel mix dei ricavi, la stabilizzazione dell'Ebitda e il minor debito consentono di confermare gli obiettivi del piano", commenta nella nota l'AD Franco Bernabè.

Il cda ha inoltre esaminato tutte le ipotesi di valorizzazione dell'asset argentino concretizzatesi nel corso degli ultimi mesi, compresa quella relativa alla dismissione della partecipazione. "A seguito di tale analisi, il consiglio ha individuato quale migliore possibilità un accordo con il Gruppo W de Argentina Inversiones SL, socio locale detentore del 50% di Sofora Telecomunicaciones SA, che consentirà di rafforzare la partnership già esistente e chiudere tutti i contenziosi tra i soci", dice la nota.

"L'intesa raggiunta rafforza i principi chiave della partnership e il ruolo di Telecom Italia in Argentina. L'accordo accoglie altresì alcune modifiche della governance della partnership che Telecom Italia ritiene possa rappresentare un contributo positivo alla soluzione delle problematiche già sollevate delle Autorità argentine. La rinnovata collaborazione con il Gruppo W permetterà al Gruppo Telecom Italia di valutare tutte le alternative della propria futura presenza nel Paese".

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA05612]