PUNTO 1- Mediolanum, utile -21% in sem1, masse amministrate +30%

martedì 27 luglio 2010 14:08
 

(aggiunge dettagli)

MILANO, 27 luglio (Reuters) - Mediolanum MED.MI ha chiuso il primo semestre con un utile netto di 85 milioni, in calo del 21% rispetto ad un anno prima e lievemente inferiore alle stime Thomson Reuters/Ibes pari a 88 milioni.

Le masse amministrate, si legge in un comunicato del gruppo finanziario, sono aumentate del 7% dall'inizio dell'anno e del 30% rispetto al 30 giugno 2009 fino al valore di 43 miliardi di euro. La raccolta netta è cresciuta del 24% rispetto al primo semestre 2009, fino a 2,617 miliardi.

Mediolanum attribuisce la contrazione dei margini "alla riduzione dei tassi Euribor" e alla "crisi di fiducia che ha investito i titoli governativi periferici europei".

"Il consistente incremento del business", si legge ancora nella nota, ha "parzialmente compensato l'impatto negativo".

Per quanto riguarda in particolare Banca Mediolanum, la raccolta netta sale a 2,18 miliardi di euro, in rialzo del 9% rispetto al primo semestre 2009, mentre la base clienti è cresciuta dell'1%.

Banca Esperia invece vede l'utile netto in calo del 22% a 1,2 milioni ma le masse amministrate in crescita dell'8% dal 31 dicembre e del 40% dal 30 giugno 2009, a raggiungere 12 miliardi di euro (6 miliardi la quota Mediolanum).

Il titolo non mostra reazioni particolari a Piazza Affari, con un rialzo intorno alle 13,55 dell'1,2% a 3,39 euro circa, in linea con l'andamento fino al quel momento registrato, mentre l'indice FTSE Mib .FTMIB sale del 2,05% e lo stoxx europeo delle assicurazioni guadagna il 2,7% circa.   Continua...