PUNTO 1 - Nokia, utile trim2 in calo, crescono pressioni su AD

giovedì 22 luglio 2010 13:42
 

(aggiunge altri dettagli, commenti analisti, aggiorna andamento titolo)

HELSINKI, 22 luglio (Reuters) - Nokia NOK1V.HE ha chiuso il secondo trimestre con utile per azione non Ifrs di 0,11 euro in calo da 0,15 euro dello stesso periodo del 2009, e in linea con le attese degli analisti.

Il colosso finlandese dei telefonini stima per il terzo trimestre vendite nette relative alla divisione apparecchi e servizi tra i 6,7 e 7,2 miliardi di euro con un margine operativo tra il 7 e il 10%, rispetto al 9% attuale.

Secondo gli analisti, i numeri di Nokia non offrono particolari soprese, anche per via del warning sulla redditività della divisione chiave dei telefonini lanciato a metà giungo scorso, mentre qualche delusione arriva dalla guidance, in qualche caso peggiore delle attese.

"La persistente perdita di competitività nella fascia alta continua a comprimere i margini di utili", dice Geoff Blaber, analista a CCS Insight.

Più che sui numeri, il mercato si concentra sulla questione del possibile cambio al vertice dopo che nei giorni scorsi fonti avevano riferito che la società ha iniziato a cercare un sostituto per l'Ad Olli-Pekka Kallasvuo.

Una portavoce della società non ha voluto rispondere alla domanda se Kallasvuo gode ancora della fiducia del board, mentre lo stesso AD alla Cnbc ha detto che le speculazioni sulla sua uscita stanno danneggiando la società e che devono finire.

"Ci sono state molte speculazioni sulla mia posizione, su me stesso, durante le ultime due settimane, questo non è un bene per Nokia e in un modo o nell'altro deve finire", ha detto Kallasvuo, che ha passato oltre metà della sua vita in Nokia.   Continua...