CONTI TRIM2 - Eni, netto sale 64% con balzo Brent ma sotto trim1

giovedì 22 luglio 2010 15:50
 

* Ebit atteso a 3,991 miliardi

* Ancora deboli raffinazione e petrolchimica

* Dividendo interim visto a 0,50 euro

di Giancarlo Navach

MILANO, 21 luglio (Reuters) - Eni (ENI.MI: Quotazione) si appresta a chiudere il secondo trimestre 2010 con un forte balzo della redditività - grazie all'ulteriore recupero delle quotazioni del greggio che compensano prezzi del gas ancora deboli - rispetto allo stesso periodo del 2009, quando lo scenario era però completamente diverso e di profonda recessione.

Rispetto al primo trimestre 2010 ebit e utile netto sono, tuttavia, attesi in contrazione. A pesare sui conti ancora il Refining&Marketing e la chimica.

Quanto al dividendo interim, il consensus è per una conferma di 0,50 euro per azione con una proiezione per l'intero anno di 1 euro.

Secondo un sondaggio Reuters con otto analisti l'utile netto adjusted (senza le componenti straordinarie) è atteso in media a 1,479 miliardi di euro, in rialzo del 64% rispetto allo stesso periodo 2009. La media di ebit, secondo gli analisti, è pari a 3,991 miliardi, più 56,6%.   Continua...