Pop Vicenza, via libera cda a piano ristrutturazione gruppo

martedì 20 luglio 2010 19:16
 

MILANO, 20 luglio (Reuters) - Banca Popolare di Vicenza ha dato il via libera al progetto di ristrutturazione del gruppo che prevede la fusione per incorporazione di Cariprato e Banca Nuova nella capogruppo.

Lo dice una nota dell'istituto spiegando che il marchio Cariprato "per quanto possibile" verrà mantenuto sul territorio di riferimento mentre Banca Nuova sarà oggetto di un successivo scorporo del ramo di azienda "opportunatamente ottimizzato".

La terza fase del progetto riguarderà la cessione dei rami d'azienda da Banca Popolare di Vicenza alle società consortili del gruppo relativamente all'attività immobiliare, di gestione operativa e di back office (Servizi Bancari e Immobiliare Stampa).

"Il consiglio di amministrazione della Banca Popolare di Vicenza ha approvato oggi il 'Progetto di Ristrutturazione di Gruppo', che prevede un rinnovamento e una semplificazione del proprio modello industriale con significative sinergie di costo", dice la nota.

Con l'attribuzione degli sportelli della Toscana di Cariprato e di quelli del Lazio di Banca Nuova, Pop Vicenza avrà il presidio del Centro dell'Italia mentre Banca Nuova si focalizzerà nel Sud Italia.

Con la riorganizzazione, aggiunge la banca, "potranno emergere risorse in esubero, in particolare presso le direzioni centrali, che saranno prioritariamente utilizzate nel gruppo. Se necessario, per alcune risorse, potrà essere attivato un incentivo all'esodo su base individuale e volontaria".