Usa, vendite retail a giugno beneficiano di clima, promozioni

giovedì 8 luglio 2010 15:09
 

NEW YORK, 8 luglio (Reuters) - Le buone condizioni metereologiche e le promozioni lanciate in occasione di alcune festività come il Memorial Day hanno rilanciato a giugno le vendite retail negli Stati Uniti.

Diverse catene di distribuzione americane hanno infatti registrato dati di vendite a parità di perimetro sopra le attese degli analisti, spingendo verso l'alto i futures sugli indici azionari di Wall Street.

Limited Brands LTD.N e la catene di abbigliamento per giovani come Hot Topic HOTT.O e Zumiez (ZUMZ.O: Quotazione) hanno messo a segno tra i migliori progressi. Al contrario, i negozi all'ingrosso Costco (COST.O: Quotazione), chiusi durante il Memorial Day, hanno avuto vendite inferiore alle aspettative.

A livello di intero settore, un aumento delle vendite a parità di punti vendita a giugno segnerebbe il decimo mese consecutivo di crescita dopo un anno di ribassi sull'onda della recessione.

Gli analisti si aspettano per il mese trascorso un dato in aumento del 3,2% a fronte di una dicesa del 4,9% nell'anno precedente, secondo i dati Thomson Reuters.

Dai dati pubblicati, tra ieri e fino a stamani, da tredici società retail, risulta che quasi la metà ha battuto le attese, con l'altra metà sotto le aspettative.

Secondo gli analisti non bisogna comunque interpretare la tendenza positiva di giugno come un presagio di tempi migliori in un contesto in cui la disoccupazione riamne elevata e i consumatori mantengono un atteggiamento di cautela.

"Molti retailer hanno tolto i freni a tutte le promozioni nel mese di giugno. Da quello che abbiamo potuto vedere in giro, il livello dei promozioni è salito rispetto al mese precedente", commenta Brian Sozzi di Wall Street Stretegies.

Tra i dati pubblicati, Costco ha riportato un rialzo delle vendite 4% a giugno, sotto le attese di +4,2%. Limited Brands, che opera attraverso le catene Bath and Body Works, Victoria's Secret e Victoria's Secret Pink, ha annunciato vendite in progresso del 6% ben sopra le attese del 3,2%.