Manovra, emendamento su assicurazioni grave errore - Cerchiai

giovedì 8 luglio 2010 10:55
 

ROMA, 8 luglio (Reuters) - L'emendamento alla manovra economica che fissa al 90% la tassabilità delle variazioni delle riserve matematiche delle assicurazioni è assurdo e incoerente.

Lo ha detto il presidente dell'Ania Fabio Cerchiai nella sua relazione all'assemblea annuale dell'associazione.

"E' dunque davvero assurodo e di totale incoerenza con un siffatto obiettivo l'emendamento presentato ieri in commissione dal relatore alla manovra", dice Cerchiai.

"Infatti con esso verrebbe introdotta una tassazione del 2,75% sul totale della variazione delle riserve matematiche vita, che altro non sono se non debiti delle compagnie verso gli assicurati", ha aggiunto il presidente dell'Ania.

"E' contro ogni logica di rilancio dell'economia del Paese colpire il risparmio e, ancor più, il risparmio di lungo periodo. Intervenga il governo per porre rimedio a questo grave errore".