BP, Ubs non vede crescita dividendi fino alla fine del 2012

lunedì 21 giugno 2010 09:26
 

LONDRA, 21 giugno (Reuters) - Ubs ha sospeso le sue stime sul dividendo di British Petroleum (BP.L: Quotazione) da adesso sino alla fine del 2012.

La banca non vede in questo intervallo di tempo alcuna crescita nei divedendi finanziari per la società pertolifera, sotto pressione da parte dell'amministrazione americana dopo il disastro ecologico nel Golfo del Messico i cui costi sono lievitati secondo le stime di Bp stessa a 2 miliardi di dollari.

La società ha detto di aver pagato 105 milioni di dollari di danni a quanti sono stati colpiti dal disastro. La settimana scorsa Bp, dopo l'incontro tra i suoi vertici con il presidente Usa Barack Obama, ha depositato 20 miliardi di dollari in un fondo per compensare le vittime della fuoriuscita di petrolio.

Intorno all 9,20 il titolo cede il 3% a 346,333 pence.