Banche Usa, Goldman taglia outlook trim2 su condizioni mercato

lunedì 21 giugno 2010 09:30
 

NEW YORK, 21 giugno (Reuters) - Goldman Sachs ha tagliato l'outlook per il secondo trimestre di alcune delle grandi banche americane, citando un peggioramento delle condizioni di mercato quale ragione per un calo dei risultati dall'attività di intermediazione nell'ordine del 20% rispetto al primo trimestre dell'anno. Ne consegue una riduzione dell'utile per azione in media del 15%, secondo le nuove stime dell'istituto.

Il broker ha ridotto la previsione di utile per azione trimestrale di Morgan Stanley (MS.N: Quotazione) da 71 a 54 centesimi, quella di Bank of America (BAC.N: Quotazione) da 28 a 23 centesimi, quella di JP Morgan (JPM.N: Quotazione) da 83 a 72 centesimi.

Tagli anche per le stime di utile annuale, in questo caso da 3,15 a 3 dollari per azione nel caso di Morgan Stanley, da 1,10 a 1,05 dollari per azione in quello di Bank of America e da 3,5 a 3,4 dollari per azioni nel caso di JP Morgan.

Peserà sui conti anche la tassa sui bonus bancari nel Regno Unito, che secondo Goldman porterà a un calo una tantum sui dell'utile netto del periodo aprile-giugno.