Arkimedica, 45-50 mln per cessione Delta Med è valutazione -nota

giovedì 10 giugno 2010 13:01
 

MILANO, 10 giugno (Reuters) - Arkimedica AKM.MI precisa che la cifra di 45-50 milioni, indicata come "prezzo equo" per la cessione di Delta Med, si riferisce a valutazioni fatte sulla base delle offerte non vincolanti ricevute da potenziali acquirenti.

La precisazione è stata richiesta dalle autorità di mercato in seguito ad un articolo apparso sul Sole 24 Ore, in cui vengono citate dichiarazioni del presidente del gruppo, Angelo Pollina.

L'articolo riferisce che Arkimedica ha ricevuto cinque offerte per Delta Med, da fondi di private equity e soggetti industriali, la migliore delle quali si aggirerebbe sui 42 milioni. Secondo Pollina, però, il prezzo equo è di 45 milioni, con un multiplo di dieci volte sull'Ebitda.

Pollina ha parlato di conclusione della cessione entro la metà di luglio; la nota di Arkimedica precisa che la data "rappresenta al momento un'indicazione di massima e fa riferimento alle usuali tempistiche per operazioni di questo tipo".

Nell'articolo si accenna alla cessione di alcuni immobili per 45-50 milioni, che, precisa il comunicato, "rappresenta il valore di perizia del patrimonio stesso".

Pollina, inoltre, ha annunciato l'intenzione di acquisire altri 2.300 posti letto, arrivando a 5.000 entro il 2012. La nota sostiene che "è un dato in linea con le indicazioni già fornite al mercato e riprende, posticipandole di un anno, le linee guida del business plan approvate dal cda il 23 gennaio 2009".

Il titolo Arkmedica è in asta di volatilità e segna un rialzo teorico del 10,74%, a 0,6290 euro, dopo aver registrato un prezzo massimo valido di 0,6390 euro.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [DI:nBIA104fc].