Seat, stime analisti debito 2010 a 2,7 mld coerenti - Cfo

martedì 25 maggio 2010 13:10
 

MILANO, 25 maggio (Reuters) - Le stime formulate dagli analisti sul debito 2010 di Seat Pagine Gialle PGIT.MI a 2,7 miliardi sono coerenti con la situazione della società. Lo ha detto Massimo Cristofori, Cfo di Seat a margine della Italian Conference di Deutsche Bank.

"E' un numero coerente rispetto ai nostri covenant e all'ebitda", ha detto Cristofori. Il manager ha poi affermato che "il mese di aprile è in linea" con il target di ricavi per il primo semestre in calo tra il 2 e 4%, stima che viene confermata.

Cristofori ha poi ribadito che "non c'è nessun problema per i covenant sul debito" e ha confermato la stima sull'ebitda 2010 tra 480 e 510 milioni di euro.

Sulla possibilità di nuove emissioni, Cristofori ha sottolineato che si sta monitorando il mercato, ma "non si vedono opportunità in questo momento". "Quindi non credo a breve", ha aggiunto, ricordando che Seat ha spazio per emissioni fino a 450 milioni di euro.

Infine Cristofori ha affermato che sta lavorando su nuovi accordi di partnership e che la società "entro fine anno sarà in grado" di annunciarne altre.