PUNTO 1 - Banco Popolare forte, aiutano risultati, ricoperture

lunedì 17 maggio 2010 13:06
 

(Aggiunge commenti analisti, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 17 maggio (Reuters) - Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) forte a Piazza Affari sostenuta dai positivi risultati del primo trimestre che hanno fatto scattare ricoperture sul titolo.

Gli analisti sottolineano i dati di bilancio sopra le previsioni, soprattutto sul fronte dei ricavi, e il miglioramento del profilo di rischio per quanto riguarda la controllata Italease.

Attorno alle 12,50 Banco Popolare, di gran lunga il miglior titolo dell'indice FTSE Mib .FTMIB, sale dell'8,42% a 4,5 euro dopo che a metà mattinata, con scatti superiori al 9%, era entrato in asta di volatilità per eccesso di rialzo. Intensi i volumi con 11 milioni di pezzi scambiati, sopra la media giornaliera di 7,7 milioni.

L'indice europeo delle banche , il migliore tra gli indicatori settoriali, sale dell'1,95%.

Credit Suisse, che dal giugno del 2006 ha sempre avuto un giudizio "underperform" o "neutral" sul Banco Popolare (e l'ex Pop Verona-Novara) ha rivisto stamani il rating a "outperform" con un target price alzato a 6,25 da 5,20 euro sulla scorta della "combinazione di una valutazione attraente, un miglioramento della redditività e di una riduzione del rischio".

Per la banca d'affari i risultati del primo trimestre comunicati dall'istituto venerdì sera a borsa chiusa, sono "solidi" e hanno evidenziatio una sorprendente crescita del 6,8% del margine di interesse (Banco Popolare 'standalone') rispetto al quarto trimestre dell'anno scorso, una limitata perdita di Italease/Release e una conferma della velocità del processo di 'derisking' di Italease. Credit Suisse ricorda inoltre le attese di un nuovo business plan che dovrebbe essere presentato durante il terzo trimestre e che potrebbe catalizzare l'attenzione su un titolo che recentemente è stato penalizzato sia da una bassa capitalizzazione di mercato che da una scarsa visibilità sugli utili.

Venerdì sera, nel corso della conference call, l'Ad del Banco Popolare, Pier Francesco Saviotti aveva richiamato l'attenzione degli analisti sul valore del titolo che a sua parere è stato eccessivamente penalizzato in borsa.   Continua...