Risanamento torna in utile in trim1 dopo ristrutturazione

giovedì 13 maggio 2010 18:37
 

MILANO, 13 maggio (Reuters) - Risanamento (RN.MI: Quotazione) ha chiuso il primo trimestre del 2010 con un utile netto di 40,3 milioni contro la perdita di 49,9 milioni del corrispondente periodo del 2009 grazie agli effetti del piano di salvataggio approvato lo scorso autunno.

Lo dice una nota della società immobiliare che per il 2010 si attende un risultato in miglioramento rispetto a quello registrato nel 2009.

Il risultato operativo è i 71 milioni circa da una perdita di 6 milioni dell'anno scorso dopo un valore della produzione più che raddoppiato a 52,2 milioni da 25,4 milioni.

L'indebitamento consolidato è di 2,64 miliardi con una disponibilità di cassa di 108,5 milioni che include circa 40 milioni vincolati e oggetto di garanzia.

A livello di capogruppo, Risanamento Spa ha una posizione finanziaria netta positiva per 9,6 milioni con disponibilità di cassa di 37 milioni (di cui 9,8 milioni vincolati e a garanzie).

Ad oggi, segnala la società, l'attuazione del piano di ristrutturazione, del piano industriale e di quello finanziario è "sostanzialmente in linea con le previsioni effettuate".

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [ID:nBIA136e7].