MolMed, sostegno azionisti per sviluppo, potenziale blockbuster

mercoledì 12 maggio 2010 14:02
 

MILANO, 12 maggio (Reuters) - MolMed (MLMD.MI: Quotazione) ha ottenuto il sostegno degli azionisti storici per affrontare gli impegni finanziari del prossimo futuro, un supporto che dovrebbe concretizzarsi nella sottoscrizione dell'aumento di capitale per massimi 70 milioni di euro.

E' quanto ha spiegato il management della società biotecnologica nel corso di un incontro con la comunità finanziaria.

"Gli azionisti storici ci hanno garantito il sostegno", ha detto Claudio Bordignon, presidente e amministratore delegato. "E' la storia stessa della società che dimostra il supporto dei soci", ha fatto eco Marina Del Bue, direttore generale.

Al 26 aprile scorso, si legge in una slide di presentazione, il primo azionista era Fininvest (23,956%), seguito da Science Park Raf Spa (20,988%), Airain Lda (14,223%), Delfin Sarl (8,599%, holding che fa capo a Leonardo Del Vecchio, numero uno di Luxottica (LUX.MI: Quotazione)), H-Equity Sarl Sicar (8,128%, holding che fa riferimento ad Ennio Doris, patron di Mediolanum MED.MI) e Arner Bank (2,151%). Il flottante ammontava al 21,956%.

Bordignon ha precisato che il sostegno garantito dagli azionisti storici "è indipendente rispetto all'aumento di capitale", che è stato approvato dall'assemblea il 26 aprile scorso. L'aumento, per massimi 70 milioni, deve essere varato entro il 31 dicembre prossimo. "Si può immaginare che gli azionisti sottoscriveranno l'aumento di capitale", ha argomentato Bordignon, "ma dipenderà da varie condizioni". Enrico Cappelli, direttore finanziario del gruppo, ha riferito che "c'è un'ipotesi che le banche che cureranno il collocamento dell'aumento garantiscano la sottoscrizione dell'eventuale inoptato".

Cappelli ha sottolineato che MolMed "ha autonomia finanziaria sino alla fine dell'agosto 2011", grazie all'appoggio dei principali azionisti. D'altro canto, l'aumento di capitale costituisce un passaggio chiave per garantire lo sviluppo dei progetti, tanto che, prima che venisse annunciato il rafforzamento della struttura patrimoniale e che gli azionisti assicurassero l'appoggio, il revisore Deloitte aveva richiamato all'informativa sulla continuità aziendale.

PER PRODOTTO DI PUNTA SI CERCA PARTNER FARMACEUTICO

Dal punto di vista operativo, MolMed, ha evidenziato Bordignon, ha "due prodotti sperimentali in Fase III basati su tecnologie differenti", un traguardo che possono vantare "solamente otto aziende biotech specializzate in oncologia".   Continua...