Impregilo, straordinarie spingono netto trim1, in calo fatturato

lunedì 10 maggio 2010 14:32
 

MILANO, 10 maggio (Reuters) - Impregilo IPGI.MI chiude il primo trimestre con un utile netto di pertinenza del gruppo di 40 milioni di euro da 30,1 milioni per il medesimo periodo 2009.

Il valore, spiega una nota, tiene conto dell'effetto della variazione dell'area di consolidamento. In assenza degli effetti complessivi di natura non ricorrente relativi all'operazione Ecorodovias, il risultato netto del primo trimestre 2010 sarebbe stato pari a circa 11 milioni di euro.

L'accordo strategico stipulato dal gruppo Ecorodovias nell'ambito delle sviluppo delle proprie attività nella logistica ha visto l'ingresso con una quota del 20% di un nuovo partner nel capitale della Elog - la sub-holding del Gruppo nella logistica - e il passaggio da una situazione di controllo totale a una di controllo congiunto. A seguito di tale operazione, conformemente ai principi contabili internazionali, è stato rilevato un plusvalore per la quota di pertinenza del gruppo Impregilo e al lordo dei relativi effetti fiscali (stimabili in circa 13,9 milioni) pari a 42,9 milioni di euro.

I ricavi totali nel primo trimestre ammontano complessivamente a 473,0 milioni da 725,4 milioni. "La variazione rispetto al primo trimestre 2009 risente in prevalenza, in coerenza con le previsioni effettuate alla fine dell'esercizio precedente, della contrazione del volume di affari del settore Impianti", dice il comunicato.

Il risultato operativo è positivo per 46 milioni da 50,7 milioni.

"Il primo trimestre 2010 si è concluso in coerenza con le aspettative che il gruppo aveva espresso alla fine dell'esercizio precedente", si legge nella nota. "Il solido portafoglio ordini del gruppo, così come l'equilibrio evidenziato dalla propria struttura patrimoniale e finanziaria, supportano l'aspettativa che anche i periodi successivi a quello oggetto di commento possano svilupparsi, salvo il verificarsi di eventi di natura straordinaria ad oggi non ragionevolmente prevedibili, secondo le linee guida identificate alla fine del 2009".

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA106e8]