Commerzbank torna in utile, esposizione su Grecia 3,1 mld euro

giovedì 6 maggio 2010 09:07
 

FRANCOFORTE, 6 maggio (Reuters) - Commerzbank (CBKG.DE: Quotazione) torna in utile nel primo trimestre e registra conti superiori alle attese grazie a solidi risultati nel trading, minori accantonamenti su prestiti inesigibili all'assenza di svalutazioni su asset tossici.

L'utile netto, ha comunicato la seconda banca tedesca, è stato di 708 milioni di euro, a fronte della perdita di 864 milioni di un anno fa. Numeri ampiamente sopra le attese degli analisti, fissate a 473 milioni di euro di utile.

L'utile operativo si è attestato a 771 milioni, contro i 595 milioni di perdita del primo trimestre 2009.

"Non abbiamo ancora raggiunto i nostri obiettivi, ma i risultati positivi mostrano che siamo sulla giusta strada verso i target fissati per il 2012" ha affermato l'AD della banca Martin Blessing.

"Le attività bancarie chiuderanno il 2010 con profitti operativi in linea coi piani. Al più tardi entro il 2011 torneremo ad essere redditivi a livello di gruppo. Nel 2012 raggiungeremo un utile operativo di oltre 4 miliardi", ha confermato.

Commerzbank ha poi resa nota la propria esposizione verso la Grecia, pari 3,1 miliardi di euro alla fine di marzo.

L'esposizione della banca tedesca ammonta poi a 10,7 miliardi di euro verso l'Italia, a 9,8 miliardi verso la Spagna, a 1,9 miliardi verso il Portogallo e a 1 miliardo verso l'Irlanda.