Germania, immatricolazioni auto aprile in calo del 32% - Vdik

martedì 4 maggio 2010 11:13
 

FRANCOFORTE, 4 maggio (Reuters) - Le immatricolazioni di auto tedesche ad aprile sono scese per il quinto mese consecutivo, registrando una flessione su base annua del 32% ancora sugli effetti della fine degli incentivi del governo all'acquisto di nuove vetture.

I risultati di aprile portano il declino dei primi quattro mesi 2010 al 25%, secondo i dati annunciati dall'associazione dei produttori esteri Vdik.

"Le stime iniziali mostrano che i nuovi ordini per i nostri membri sono sugli stessi livelli di aprile 2008, fattore che vedo come primo segnale di una primavera per il settore automotive tedesco", dice in una nota il presidente Vdik Volker Lange.

La domanda in Germania è scesa bruscamente da quando il programma federale di incentivi alla rottamazione da 5 miliardi di euro ha esaurito i fondi a inizio settembre.

La Germania, il maggiore mercato auto europeo, sta viaggiando in controtendenza rispetto alla Spagna e ad altri principali mercati del vecchio continente che stanno crescendo grazie agli incentivi governativi, anche se la fine dei sussidi prevista nel corso dell'anno incombe sui mercati.

Negli Usa le vendite di nuove auto il mese scorso sono salite di circa il 20% rispetto ai risultati appesantiti dalla crisi di aprile 2009, riflettendo una graduale ripresa dell'aeconomia.