Tim Brasil, Vivo, utili trim1 in aumento ma sotto attese

martedì 4 maggio 2010 08:47
 

SAN PAOLO, 4 maggio (Reuters) - Utili in crescita nel primo trimestre per gli operatori di telefonia mobile brasiliani Vivo VIVO4.SA e Tim Patercipacoes (Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione)). Ma l'aumento dei clienti ha comportato un inatteso innalzamento dei costi commerciali che ha impedito ai conti delle due società di raggiungere le attese degli analisti.

Vivo e Tim, rispettivamente numero uno e numero tre del settore in Brasile, si sono complessivamente assicurati 3 milioni di nuovi clienti durante il trimestre. Ma la crescita dei margini operativi non è stata altrettanto sostenuta, in quanto entrambi gli operatori stanno concentrando gli sforzi commerciali sulla vendita dei servizi dati, spesso a valore aggiunto minore.

Tim Brasil, controllata brasiliana di Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione), ha realizzato utili per 30 milioni di reais, a fronte di una perdita per 165 milioni di un anno prima. Le attese erano per un utile di 61 milioni.

I profitti trimestrali di Vivo sono saliti del 44% a 191,9 milioni di reais (110 milioni di dollari). Me le attese degli analisti, raccolte da Reuters, si attestavano in media a 267 milioni. La società ha subito un incremento delle imposte e ha sacrificato i margini a favore della conquist adi nuove quote di mercato.

"Questi numeri suggeriscono che il forte andamento delle vendite comporta margini in ribasso, sebbene crediamo che questo sia un prezzo che vale la pena pagare per una rapida dinamica di crescita" ha scritto in una nota l'analista di Goldman Sachs Stephen Graham.

Il titolo Vivo ha chiuso la seduta di ieri invariato: +0,02% a 46,21 reais.

Per Tim Brasil, le azioni ordinarie TCSL3.SA sono salite dell'1,6% a 6,2 reais, mentre le privilegiate TCSL4.SA dell'1,3% a 4,58 reais.