Ferragamo, fatturato 2009 cala a 620 mln, trim1 cresce del 10,7%

venerdì 30 aprile 2010 18:11
 

MILANO, 30 aprile (Reuters) - Il gruppo Salvatore Ferragamo approva un bilancio consolidato al 31 dicembre 2009 con ricavi di 620 milioni di euro, in calo del 10% rispetto al 2008, mentre l'ebitda è 62 milioni e diminuisce del 28% e il risultato netto, influenzato da oneri fiscali straordinari, è negativo per circa 15 milioni di euro.

Lo si legge in una nota del marchio fiorentino del lusso, che registra invece un primo trimestre in crescita del 10,7% a fronte di vendite del canale retail diretto in progresso del 21,2% sul periodo di confronto.

Nel 2009 la performance del retail diretto era positiva e in crescita del 2%.

A livello geografico, i migliori risultati per i ricavi sono stati realizzati nei mercati emergenti, in particolare Cina e America Latina. Il mercato asiatico rappresenta oltre il 50% del fatturato complessivo. Ferragamo opera nelle calzature, pelletteria, abbigliamento, prodotti in seta e accessori, profumi per uomo e donna, mentre occhiali e orologi sono realizzati su licenza da terzi.

I punti vendita monomarca del Gruppo hanno raggiunto a fine anno quota 570, di cui 299 a gestione diretta.