Intesa, chiuso triennio post fusione, banca solida,autorevole-AD

venerdì 30 aprile 2010 12:16
 

TORINO, 30 aprile (Reuters) - Il primo triennio post-fusione per Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) vede una banca solida, che ha saputo attraversare con le proprie gambe la crisi, rispettata e ben posizionata nel suo settore.

Lo ha detto l'AD Corrado Passera, illustrando i conti 2009 agli azionisti nel corso dell'assemblea annuale di bilancio.

"Pensiamo di aver concluso il primo triennio con una banca rispettata e ben posizionata nel suo settore", ha detto Passera.

"Il 2009 è stato un anno complicato ma anche di soddisfazione perché abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo preposti. Possiamo dire di essere passati attraverso una crisi seria con le nostre forze e senza dover chiedere aiuti", ha proseguito.

"Se siamo passati attraverso la crisi, una delle ragioni è la solidità su cui la banca ha potuto contare che deriva in buona parte dalla decisione saggia di mettere insieme due grandi banche e creare un nuovo grande operatore", ha poi sottolineato.

Il manager ha quindi ringraziato tutti coloro "che hanno reso possibile tutto questo" - dai dipendenti in Italia e all'estero, alle organizzazioni sindacali con cui sono stati stretti "oltre 500 accordi" negli ultimi tre anni - compresi "i membri dei consigli di sorveglianza e gestione per il supporto al management".