Acea confida in trim1 positivo rispetto attese mercato - Ad

giovedì 29 aprile 2010 15:34
 

ROMA, 29 aprile (Reuters) - L'Acea (ACE.MI: Quotazione) confida di dare una sorpresa positiva al mercato circa i risultati che presenterà sul primo trimestre dell'anno. Lo ha detto l'Ad della società Marco Staderini conversando con i giornalisti a margine dell'assemblea che ha approvato il bilancio e rinnovato le cariche sociali.

"Confido che potremo confermare numeri positivi rispetto alle previsioni", ha risposto a chi chiedeva se verranno numeri migliori di quanto atteso dal mercato.

Il consensus per il primo trimestre indica un Ebitda poco sopra 140 milioni e un debito tra 2,3 e 2,4 miliardi.

Staderini, che è stato confermato alla guida di Acea assieme al presidente Giancarlo Cremonesi per il prossimo triennio 2010-2012, ha anche detto che la società sta lavorando a migliorare il recupero dei crediti ma i risultati sono attesi non nell'immediato.

La società prevede di recuperare 200 milioni di euro nel piano triennale.

"Il risultato non è legato a cartolarizzazioni ma all'efficientamento e i risultati non saranno immediati ma traguardati sui prossimi periodi", ha detto.

Per esaminare lo stato della vertenza con i soci di Gdf Suez GSZ.PA si aspetterà invece l'insediamento del nuovo cda, in cui è entrato Francesco Caltagirone, presidente di Cementir CEMI e figlio di Francesco Gaetano a cui fa capo il 10,34% di Acea.

"Non se ne parlerà al cda del 3 maggio, penso che coinvolgeremo su questo tema il consiglio nella riunione successiva", ha detto Staderini che, assieme a Cremonesi, ha il mandato ad attivare un arbitrato internazionale per dirimere la contrapposizione con il socio francese a cui addebita presunte violazioni negli accordi di joint venture nell'elettricità.

"Si lavora per evitare l'arbitrato", ha aggiunto.