Unipol,in 2009 su 611 mln svalutazioni 168,5 mln per Mps - AD

giovedì 29 aprile 2010 12:54
 

BOLOGNA, 29 aprile (Reuters) - Dei 611 milioni di euro di svalutazione sulle partecipazioni azionarie di Unipol (UNPI.MI: Quotazione) nel bilancio 2009, 168,5 milioni sono riferibili ad azioni di Banca Montepaschi <BMPS.MI, di cui il gruppo bolognese detiene l'1,7%.

Lo ha spiegato l'AD uscente Carlo Salvatori rispondendo alla domanda di un azionista.

"L'impairment su Mps è stato di 168,5 milioni di euro relativi alla nostra quota dell'1,7%", ha chiarito.

L'amministratore delegato ha parlato durante l'assemblea dei soci dove è stato approvato il bilancio e un rinnovo del consiglio d'amministrazione.

Il nuovo consiglio porterà anche al cambio al vertice della società, con conferimento della nomina di AD a Carlo Cimbri.

Via libera dei soci anche al preannunciato aumento di capitale per 500 milioni, che, secondo quanto diceva una nota Unipol del 25 marzo "sarà propedeutico alla migliore realizzazione degli obiettivi di sviluppo del gruppo che saranno contenuti nel nuovo piano industriale 2010-2012".