Dow Chemical brilla a NY su risultati, conferma cessioni 5,5 mld

mercoledì 28 aprile 2010 16:30
 

NEW YORK, 28 aprile (Reuters) - Dow Chemical (DOW.N: Quotazione) brilla a Wall Street, tonica fin dall'apertura sui risultati trimestrali migliori delle attese e sostenuta ulteriormente dall'annuncio di essere in linea per realizzare cessioni da 5,5 miliardi di dollari nel biennio 2009-2010.

Dopo un 2009 disastroso, i risultati della società nei primi tre mesi dell'anno beneficiano di un forte miglioramento sia sul fronte dei prezzi che su quello dei volumi. L'utile netto per il trimestre è salito a 466 milioni, ovvero 41 centesimi per azione, dai 24 milioni (3 centesimi per azione) di una anno prima. Quello adjusted è stato di 43 centesimi, contro i 30 previsti dagli analisti.

I ricavi hanno fatto un balzo di oltre il 48%, superando anche in questo caso le stime di Wall Street.

I risultati sembrano offrire conferme sulla bontà delle scelte di Dow nello scorso anno, dall'acquisto della rivale Rohm & Haas a quella - collegata - di ampliare l'offerta di materiali di tipo specialistico, accanto a quelli del genere commodity.

La società si dice ottimista circa le prospettive di breve e medio termine. "L'economia globale muove su un terreno più solido, e ci sono segni che questo continuerà per il futuro prevedibile", ha detto il Ceo Andrew Liveris in una nota.

"E' un primo trimestre molto solido", ha commentato Hassan Ahmed di Alembic Global Advisors. "I materiali specialistici mostrano segni di miglioramento".

Sul fronte patrimoniale, Dow Chemical è in linea per realizzare disinvestimenti per un valore di 5,5 miliardi di dollari tra il 2009 e il 2010 e la convinzione è che il pieno effetto della spesa di stimolo nel settore infrastrutturale deve ancora farsi sentire.

Intorno alle 16,25 il titolo sale del 4% nella borsa newyorchese, a 31,25 dollari. Lo S&P500 .SPX avanza di mezzo punto.