BP, utile del trimestre sale del 135% grazie a prezzi greggio

martedì 27 aprile 2010 10:16
 

LONDRA, 27 aprile (Reuters) - BP Plc (BP.L: Quotazione) ha registrato un balzo del 135% su anno dell'utile netto del primo trimestre, facendo meglio delle attese, grazie ai prezzi di gas e greggio.

BP ha detto che l'utile netto ai costi di sostituzione, che non tiene conto dei guadagni non realizzati legati all'aumento del valore delle scorte, si è attestato a 5,65 miliardi di dollari nel trimestre, dopo il rialzo del greggio del 72% a 76 dollari al barile. La media delle stime di 9 analisti sentiti da Reuters si attesta a 4,78 miliardi di dollari,.

La produzione di greggio e gas è stata praticamente stabile nei tre mesi a 4,01 milioni di barili di greggio equivalente al giorno, appena sopra le previsioni.

BP ha annunciato un accordo per acquistare il 15,7% di Valhall e il 25% di Hod, entrambe nel sud della Norvegia, da Total (TOTF.PA: Quotazione) per 991 milioni di dollari cash.

Si tratta dell'ultima di una serie di acquisizioni negli ultimi mesi, dopo l'accordo da 7 miliardi di dollari per gli asset di Devon Energy (DVN.N: Quotazione) in Brasile, in Azerbaijan e nel Golfo del Messico.

La società pagherà 900 milioni di dollari per alcuni asset della società canadese Value Creation. L'operazione è stata annunciata il mese scorso, senza indicare il valore dell'accordo o la partecipazione cui fa riferimento.