21 aprile 2010 / 09:31 / 7 anni fa

PUNTO 1- Fiat, perdita netta trim1 a 21 mln,conferma target 2010

(aggiunge altri dettagli da nota, consensus stime Fiat)

MILANO, 21 aprile (Reuters) - Fiat FIA.MI ha chiuso il primo trimestre 2010 con una perdita netta di 21 milioni di euro e un utile della gestione ordinaria per 352 milioni.

Lo dice una nota della società, ricordando che nello stesso trimestre del 2009, il gruppo aveva realizzato una perdita netta di 411 milioni e un risultato della gestione ordinaria negativo per 48 milioni.

Le stime raccolte dallo stesso gruppo torinese vedevano un consensus sulla gestione ordinaria a 345 milioni e sulla perdita netta a 40 milioni.

Il fatturato di gruppo si attesta a 12,9 miliardi, in progresso del 14,7% “principalmente per effetto della crescita , rispetto al primo trimestre 2009 dei volumi di tutti i business”, spiega la nota.

L‘auto ha segnato un fatturato di 6,8 miliardi di euro, in crescita del 22,1% rispetto ai primi tre mesi del 2009. Includendo anche i marchi Maserati e Ferrari il fatturato si è attestato a 7,3 miliardi (+20%).

L‘utile della gestione ordinaria di Fiat Group Automobiles è stato di 153 milioni da fronte di una perdita di 30 milioni nel primo trimestre dello scorso anno. Il risultato dell‘auto includendo Maserati e Ferrari è salito a 196 milioni da 27 milioni. L‘indebitamento netto industriale a fine marzo è di 4,7 miliardi di euro, aumentato di 0,3 miliardi da fine 2009 “per effetto dell‘aumento stagionale del capitale di funzionamento”.

La liquidità è di 11,2 miliardi di euro (12,4 miliardi di euro a fine 2009), nonostante il rimborso, nel corso del trimestre, di un bond da un miliardo di euro.

Il gruppo torinese conferma gli obiettivi 2010 di ricavi superiori a 50 miliardi, utile della gestione ordinaria tra 1,1 e 1,2 miliardi, risultato netto vicino al break-even e indebitamento netto industriale superiore a 5 miliardi.

Per gli investimenti è atteso un ritorno ad un livello “normalizzato” per tutti i settori con un aumento, dopo i bassi livelli del 2009, del 30-35%.

“Il gruppo si attende per tutti i settori una performance migliore rispetto all‘anno scorso, con l‘eccezione del business delle automobili, la cui performance risentirà negli ultimi tre trimestri dell‘anno della riduzione e/o eliminazione dei programmi di eco-incentivi a sostegno della domanda in Europa Occidentale”, dice il Lingotto nella nota.

Oggi, nell‘ambito di Fiat Investor Day, il gruppo presenterà alla comunità finanziaria il piano strategico 2010-2014.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [ID:nBIA2172d]

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below