Private equity conferma ripresa, deal primo trimestre +59% - E&Y

lunedì 19 aprile 2010 16:09
 

MILANO, 19 aprile (Reuters) - Nel primo trimestre 2010 il valore dei deal nel mercato del private equity è salito del 59% - fino a 27 miliardi di dollari in 358 operazioni - sul periodo di confronto 2009, confermando un trend di ripresa riapparso nel terzo e quarto trimestre dello scorso anno.

Lo dice un nuovo studio Ernst & Young intitolaro "2010 global private equity watch: New horizons emerge". A livello mondiale nel 2009 il volume dei deal era calato del 35% a quota 1.612, il valore era sceso del 56% a 95,5 miliardi di dollari. Oggi "le valutazioni crescono, le IPO incontrano resistenze, su alcuni mercati sta tornando la leva finanziaria e alcuni secondary buyout di alto profilo sono andati in porto" spiega in una nota Umberto Nobile, Private Equity partner di Ernst & Young.

Aggiungendo che in questa fase "i fondi si stanno avvantaggiando del miglioramento dei mercati per comprare, migliorare le performance delle aziende in portafoglio e disinvestire in modo da assicurare ritorni ai limited partner prima di avviare la raccolta fondi del 2011".

In questo quadro di segnali incoraggianti, l'attesa di assistere a un maggior numero di transazioni concluse nel 2010 rispetto al 2009 si accompagna ancora a una dimensione dei deal che secondo E&Y "dovrebbe essere inferiore rispetto a pochi anni fa, con gran parte delle transazioni sotto i 2 miliardi di dollari".

E i volumi ridotti consentiranno a un maggior numero di fondi di concorrere all'acquisto degli asset messi in vendita.

Secondo lo studio, la leva finanziaria sta iniziando a diventare più facilmente disponibile, specialmente negli Stati Uniti, mentre tra le sfide dei prossimi anni vanno citati "un contesto normativo e fiscale incerto, la difficoltà nella raccolta e una costante preoccupazione riguardo alle condizioni e le scadenze del debito finanziario".

Per E&Y il numero di acquisizioni è destinato a crescere gradualmente, i disinvestimenti lo faranno in modo più dirompente, interrompendo un digiuno che è durato sei trimestri consecutivi fino al terzo trimestre del 2009.

PRIVATE EQUITY VENDITORE IN 104 DEAL   Continua...